Omaggio a Emilio GIACOMELLI

Andare in basso

Omaggio a Emilio GIACOMELLI

Messaggio  gÚnÚral BERTRAND il Sab 5 Lug 2008 - 10:42

Emilio ci ha lasciato. L'altra sera, dopo aver lavorato tutto il giorno, Ŕ salito in casa per la cena. Mentre stava mangiando ha guardato sua moglie dicendogli "mi sento male" e dopo Ŕ crollato sulla panca. Anna non ha potuto far altro che chiamare il medico e constatare che purtroppo non c'era pi¨ niente da fare.

Ieri i funerali. Oggi devo purtroppo constatare: considerando che un uomo come lui, primo artigiano della pietra dell'Isola d'Elba, maestro per tanti che da lui hanno appreso l'arte di lavorare i minerali, uomo che ha dato tutto per la sua famiglia e per la miniera, nessun giornale o TV ne ha dato notizia.
avatar
gÚnÚral BERTRAND

Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 15.06.08
EtÓ : 65
LocalitÓ : Sombreffe (Belgio)

Visualizza il profilo http://elbe.activebb.net/

Torna in alto Andare in basso

Re: Omaggio a Emilio GIACOMELLI

Messaggio  visir il Ven 18 Lug 2008 - 20:38

ho notato anch'io la stessa cosa. trascrivo le poche righe che ho postato sul Muzemal, e aggiungo quelle scritte dall'amico barista, sempre sul Muz:

Mi intrometto per un breve ricordo di Emilio Giacomelli, visto che nessuno l'ha fatto.
La mia era una conoscenza purtroppo superficiale, ma quelle 4 o 5 volte che ho avuto l'occasione di vederlo, ho sempre avuto la piacevole sensazione di avere a che fare con una bravissima persona, tanto geniale quanto poco "interessata". Mio padre gli aveva, credo, venduto le rotaie decauville per la piccola miniera, poi nei primi anni dell'acquario ci siamo visti pi¨ volte per motivi di lavoro. Mi ha fatto (e regalato) una bellissima Isola d'Elba con pezzi di minerali, visibile tutt'oggi in acquario.
Mi spiace molto, l'Isola perde un grande personaggio e una persona positiva.
Visir.

Grazie al Visir per aver ricordato anche Emilio Giacomelli.
Mia mamma ha lavorato all'A.G.E. (Azienda Giacomelli Emilio, ora Piccola Miniera + negozio) per venti anni, io "ho fatto" dall'asilo alla terza media con Laura (la figlia), per cui lo conoscevo come da piccoli si pu˛ conoscere il padre di un tuo compagno/a.
All'apparenza sembrava un burbero, corporatura massiccia, barba, voce baritonale, abbastanza riservato, ma appena parlava del lavoro che faceva, dei minerali, della storia delle nostre miniere, si scioglieva nel suo sorriso nascosto dalla barba e lo sentivi parlare con competenza, pacatezza e semplicitÓ.
E' stato il primo all'Elba ad intuire il valore della lavorazione delle pietre a scopo commerciale, subito dopo la chiusura delle miniere e dell'Italsider; il sogno della Piccola Miniera lo ha realizzato superando mille traversie e molti anni dopo rispetto all'idea originaria che gli frullava in testa, idem il museo Etrusco.
Molte considerazioni che hanno portato al Parco Minerario ed al museo del minerale di Rio Marina le ho sentite da Emilio qualche decina di anni prima... e sicuramente altri anche prima di me.
Amava davvero il suo lavoro e concordo con il Visir in maniera "disinteressata" e "geniale" (basta vedere la piccola miniera), l'aspetto commerciale delle sue idee infatti non lo ha mai curato direttamente... e se non ricordo male ha insegnato anche nelle scuole qualcosa di attinente alla mineralogia.
Un piccolo pensiero per Emilio, credo anche io che l'Elba abbia perso un "personaggio" positivo... Un abbraccio a Laura, Linda ed Anna
. Barista.
avatar
visir

Numero di messaggi : 267
Data d'iscrizione : 10.03.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum