Piove maremma ladra

Andare in basso

Piove maremma ladra

Messaggio  eraclito il Mar 20 Mag 2008 - 13:15

Piove….g....rno ladro

Ci risiamo…piove! E come ogni volta Portoferraio cambia volto trasformandosi come per magia in un paese dai mille laghi, ovunque ci sono immense pozzanghere, vuoi per la cattiva ricezione delle fogne inaugurate da Cosimo Dè Medici, vuoi perché l’acqua piovana trova facilmente il suo habitat nelle buche che ormai sono parte integrante del nostro panorama cittadino; fatto sta, che dopo poche ore di pioggia diventa un vero problema per il cittadino l’avventurarsi a piedi per le strade della citta medicea, per elencare tutti i luoghi inagibili forse dovrei chiedere l’ampliamento della mia pagina internet, ma la piccola vela quadrata che racchiude le mie incazzature non mi vieta di citare alcuni casi emblematici che da anni invocano giustizia, si tratta della strada portuale del Coppedè, piazza Cavour , la strada del carburo lato Bar Stadio ; se qualcuno dovesse accedere alle abitazioni, oppure alle attività di queste località dovrebbe per sua sicurezza invocare l’assistenza di Carlo Gasparri o Renzo Mazzarri! Ecco un misero esempio di come i problemi irrisolti gravino sempre più sul cittadino ed anche cercando di sdrammatizzare , mi sembra di avere a che fare con il lupo di cappuccetto rosso, anche se l’appellativo del “lupo cattivo” di cui sto parlando è un personaggio che la grande maggioranza degli uomini di palazzo rifiuta e non sopporta, ma io il lupo cattivo lo voglio identificare nel rapporto diretto tra quel gruppo al potere e la gente, voi, noi e gli altri, certo che il nostro contropotere è stato fino ad oggi un “flatus vocis” un suono senza significato, una sorta di Cappuccetto rosso abbindolato, deriso e immancabilmente sodomizzato. Qui da noi, comandano tutti e non comanda nessuno, perché nessuno vuole assumersi le responsabilità in prima persona, il germe della staticità sta piano, piano , ma inesorabilmente contagiando ogni settore, pubblico e privato, che per usare un inglesismo si può tradurre “ognuno si fa i cazzi suoi”. Noi che siamo l’opinione pubblica, ci domandiamo perché tante voci politiche si adoperano per la salvezza e lo sviluppo del paese e poi non trovano mai l’accordo e la volontà per realizzare anche le cose più semplici, forse noi facciamo finta di non sapere o non vogliamo capire che i partiti sono diventati ditte che si fanno solo concorrenza, gruppi e gruppuscoli ridotti a ditte appaltatrici che andrebbero messi in frigorifero in attesa che si rigenerino, si rifondino, si esercitino e dopo una lunga riflessione se n’andassero a fa’ngala, tanto la storia c’insegna che il lupo perde il pelo …ma non il vizio! Epoi non si lamentino se i loro nomi spente le luci del palcoscenico non compariranno nemmeno nel “Manuale delle giovani marmotte” un mio caro amico oggi scomparso mi disse un frase di pura filosofia “ la mia parte politica e' solo quella che usa il cervello, il cuore, il buon senso, la disponibilità e l' Amore per il prossimo” .
avatar
eraclito

Numero di messaggi : 26
Data d'iscrizione : 11.03.08
Età : 76

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Piove maremma ladra

Messaggio  G@lloR il Mar 27 Mag 2008 - 15:10

Caro Nonno.... però a fare delle belle strisce azzurre sulle strade si affrettano eccome in occasione della bella stagione ... quando finirà di piovere ... qualche soldino si potrà sempre raggranellare ... da spendere dove ... non si sa .. però ... Cool
avatar
G@lloR

Numero di messaggi : 237
Data d'iscrizione : 11.03.08
Età : 48
Località : Longone

Visualizza il profilo http://galloerre.interfree.it

Torna in alto Andare in basso

Un mondo bello e pronto ..perchè lo accettiamo?

Messaggio  eraclito il Lun 2 Giu 2008 - 10:11

Lo scippo delle emozioni

Forse presi dall’esasperante iter quotidiano, non vi siete accorti che siamo entrati nell’era del “bell’e pronto” , tutto programmato e servito, cibi da portare in tavola, quattro salti in padella,per finire alle opinioni, tutto ci viene offerto evitandoci lo sforzo di ragionare, impegnarci, lavorare,scegliere e riflettere.
L’industria alimentare cucina per noi, la calcolatrice ci fa i conti, il P.C. ci permette, senza spostare il culo dalla sedia, di collegarci per prima cosa con VISIRANDO ed altri blog , poi dialogare con la nostra banca, il Ministero ecc. I giornali e telegiornali ci raccontano quello che accade nel mondo, i nostri politici “maestri del pensiero” ci dicono con tono, alle volte intimidatorio, in quale modo dobbiamo comportarci ......proprio loro! I nuovi detentori del potere quelli che meglio riescono a plagiarci, condizionarci, creando una opinione pubblica addomesticata, mirata a depersonalizzare i soggetti, e noi da buon branco di pecore sbadiglianti a pranzo gli abbiamo pure delegato la gestione del nostro privato.
Tutti vogliamo la tutela dei diritti, della legge, mentre inconsapevolmente scivoliamo senza sosta verso l’assistenzialismo mentale, incapaci di reagire, contestare, andare controcorrente.
Io Eraclito, filosofo per sbaglio , voglio dirvi che siamo vittime ancora una volta di pigrizia indotta o detto più rozzamente ci stiamo facendo trattare da teste di cazzo! E’ l’ora di riprendere le sane e vecchie tradizioni, torniamo a brontolare , smoccolare come scaricatori, riappropriamoci di noi stessi e gestiamo noi e solo noi le nostre azioni ed emozioni e credetemi sarà un “fai da-te” gratificante che ci darà nuova linfa per vivere una vita nostra e non programmata dal primo stronzo di turno.

Sarebbe gradito un vostro intervento in proposito
avatar
eraclito

Numero di messaggi : 26
Data d'iscrizione : 11.03.08
Età : 76

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Piove maremma ladra

Messaggio  taita il Mer 4 Giu 2008 - 14:27

Caro Eraclito....
io personalmente non accetto il bell'e pronto...tranne che x quello che riguarda l'insalata già lavata...il resto cerco di "costruirmelo"...ovviamente tralasciando l'esempio culinario mi riferisco al quesito da te molto ben posto (e dov'è la novità..tutti i tuoi interventi sono speciali e ben posti e quest'angolo a te dedicato ne è la riprova... Very Happy )...
Come giustamente fai notare tu sembriamo tanti esserini programmati più o meno nella stessa maniera...certo alcuni di noi si chiamano fuori da questo modo di ragionare da "gregge",ma il risultato che ne consegue è che sembriamo a dir poco strani rispetto la maggioranza....
Più volte ti ho manifestato la frustrazione che provo almeno 2 volte al giorno (quando sono rilassata... Wink ) e ti ho anche ringraziato x essere come sei, xchè sapere che, seppur minoranza, esiste altra gente che la pensa come me e non è facilmente disposta a nascondere il capo sotto la sabbia o girarsi dall'altra parte quando vede che qualcosa non torna, mi consola e mi dà la carica x continuare a far si che la mia testa pensi sempre con i neuroni propri (anche se pochi... Suspect ),anzichè prenderli in prestito da altre "menti" sempre più numerose...le famose teste di cazzo....sicuramente il mondo ne è pieno...ma ciò che in realtà mi sconcerta è che noi non viviamo in posti tipo Milano o Roma o Napoli o Bari...(altissima densità di abitanti e sia x cultura che x tradizioni e posizione geografica possono tranquillamente rappresentare tutta la penisola)...dicevo...noi viviamo in un piccolo posto che x posizione,cultura e bellezze naturali dovrebbe essere la bomboniera dell'Italia....
E pur essendo avvantaggiati in partenza...siamo riusciti a renderlo quasi una schifezza...
Dico quasi xchè a mio avviso non c'è nulla di irreparabile negli errori grossolani di gestione che sono stati commessi,sempre che ci sia la volontà di riparare....
e quì casca l'asino....
Ci sei tu,ci sono gli utenti di questa piazzetta virtuale,ci sono io...c'è il Mantovani e tanti altri che non sto ad elencare sennò altro che "pippettone"...ma noi alla fine cosa contiamo?
i cittadini normali e rispettosi delle regole e amanti del territorio...cosa possono fare?
E' alla fine questo il vero problema...la voglia di cambiare in tanti è presente,probabilmente fosse stato x questi tanti,tutto sto sfacelo non esisterebbe...ma il fatto è che siamo rappresentati da gente che probabilmente non ha voglia di fare i passi necessari x modificare l'andazzo...si nascondono dietro ai numeri,al protocollo,all'iter...ma nessuno risolve nulla...
E in tutto questo ti senti talmente impotente e arrabbiato che decisamente non sai più che pesci pigliare...non sai più se alla fine ne vale la pena di farsi un fegato grosso come il Duomo per non risolvere niente comunque....
Tanti si arrendono...io ancora no....tu mi pare nemmeno....spesso mi sento scema ma non demordo..finchè ci saranno persone che hanno ancora dei valori e la volontà di affermare che questi valori considerati vetusti dai più siano ancora l'unica ricchezza in grado di fare la differenza...io non mi lascerò trascinare dal lassismo e dall'indifferenza....
Io smoccolo spesso..(troppo x essere una signora... Rolling Eyes )...mi arrabbio,argomento con grinta le mie convinzioni...cerco di chiamarmi fuori da questo virus che ci impappina il cervello...ma ciò che mi chiedo è: cosa si può fare di concreto x cambiare il corso degli eventi...e a 37 anni ancora la risposta non l'ho trovata....
Pur essendo parecchio fumina e impulsiva, comprendo da sola che certo non posso fare il Lancillotto della situazione...bisogna stare alle regole e alle leggi...e mi sembra che prendere democraticamente a calci in culo chi, non solo non fa ciò che dovrebbe ma nella maggior parte dei casi contribuisce a rendere i vari danni ancora più evidenti, non sia contemplato dal nostro ordinamento...
Su Camminando avevo proposto,non sola,di organizzare qualcosa...tutti protestano e nessuno agisce...
Ok..la marcia non serve? Costituiamo magari un comitato e valutiamo se ci sono i presupposto x fare altro...Tempo fa sui giornali nazionali è stata pubblicata la notizia di quel medico campano che chiedeva i danni allo stato xchè aveva rovinato la qualità della vita sua e della sua famiglia...sarà stata anche una provocazione...sarò io che ragiono in maniera utopistica...ma io credo che i presupposti x costringere quelli in alto ad ascoltarci ci siano...
Ti prego…dimmi tu che sicuramente sei più diplomatico e saggio…cosa possiamo fare?
In attesa della risposta torno al mio noiosissimo lavoro….e il primo che mi ringrazia x il dono della sintesi…vince un pupazzino!!!!

_________________
Tutti muoiono...alcuni prima...ed è un peccato....altri dopo...ed è un peccato uguale...
Prima Pensa,Poi Parla,Poichè Parole Poco Pensate Portano Pena....
avatar
taita

Numero di messaggi : 181
Data d'iscrizione : 11.03.08
Età : 47
Località : Portoferraio

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

A PAROLE SIAMO TUTTI D'ACCORDO!

Messaggio  eraclito il Mar 10 Giu 2008 - 18:15

Dopo gli aumenti della benzina, degli alimentari, dei traghetti, con il proliferare della tassa iniqua dei parcheggi salva-ammnistrazioni , tutti diciamo che dobbiamo darci una regolata, farci sentire e urlare il nostro dissenso.
Certamente! A parole siamo tutti d’accordo: bisogna fare rinunce, non si può continuare con gli sprechi. Già a parole, a parole non ci va bene niente ma però guarda caso,tutti aspettiamo che siano gli altri a rinunciare, o, a fare le cose. Gli altri, sempre e solo gli altri, come se ciascuno di noi non facesse parte degli “altri”.
La critica più comune è questa: deve pagare chi è più colpevole,deve lavorare e realizzare solo chi amministra la cosa pubblica e da qui inizia il gioco delle accuse o dello scarica barile, nel nostro paese oggi la sinistra al governo della città si difende dicendo che , stiamo ancora pagando gli errori del centro-destra , sono stati loro che non erano capaci di togliere un ragno dal buco e ci hanno lasciato una voragine di debiti mandando allo sfascio la nostra città, alimentando e proteggendo gli scandali. Naturalmente il centro destra all’opposizione replica che sono gli attuali amministratori che tentano di distruggere l’economia con le loro esose richieste di aumenti , il loro immobilismo, che propinano tasse e balzelli per far cassa, lasciando in completo degrado il paese, e se dopo quattro anni di governo stanno facendo qualcosa in fretta e furia , è solo campagna elettorale in vista del 2009.
Con gli stessi criteri gli albergatori accusano le compagnie marittime del calo di presenze dovute ai rincari dela bigliettazione , da un altra parte si levano voci di ambientalisti del NO che accusano gli imprenditori di speculare per avidità e a trascurare l'ambiente per miopia.
Continuando nella caccia ai colpevoli si rimprovera ai ricchi di avere sperperato, ai commercianti d’avere evaso le tasse, agli operai ad aver perduto il gusto del lavoro, ai giovani di avere contestato senza criterio, ai pensionati di campare troppo mettendo in crisi l’ INPS, ai cittadini di chiedere, chiedere e chiedere a tutti insomma si imputa di voler vivere al di sopra delle proprie disponibilità. Sono accuse facili , ma sufficienti a creare un alibi. Ciascuno si sente innocente e aspetta che siano gli “altri” a lavorare e pagare.
Poi arriva un Presidente megalomane e Narciso che urla che nell'arcipelago toscano , il disastro ecologico è cosi gigantesco che bisogna rinunciare al turismo e conia una tripetizione che dice ridurre, ridurre, ridurre!…
In tutto questo contesto appare doverosamente logico che anche noi, cittadini paria, ci sentiamo autorizzati a pensare , che senso abbia ancora pulire davanti al nostro uscio, stringere la cinghia o risparmiare dieci euro , andare a "pulire il mondo" quando con la colpevole correità dei nostri continental-dipendenti amministratori e degli ambientalisti abbiamo un parco che non c'è...... ma che mangia e consuma come un bimbo grande , che ci sono boschi, strade e spiagge sporche, servizi latitanti, imposizioni assurde e che dell'isola verde e blu tra poco non resteranno che vecchi depliant ingialliti?
Ma che si vada pure all'entropia , si ritorni al caos e che se ne vadano tutti affa........o!
Pirandello diceva: Le donne sono tutte puttane fuorché mia moglie e mia madre.
Io penso che Dio, non manda un secondo diluvio perché ha visto quanto sia stato inutile il primo.
Forse tutto questo non v’importa una emerita “mazza”, indaffarati come siete a cercare i colpevoli, che questi sono pensieri banali degni del grillo parlante di Pinocchio che cerca solo di sparare nel mucchio…Forse avete ragione!…A parole siamo ancora tutti d'accordo!
avatar
eraclito

Numero di messaggi : 26
Data d'iscrizione : 11.03.08
Età : 76

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Piove maremma ladra

Messaggio  molecular il Dom 15 Giu 2008 - 17:08

ma allora.... basta rimboccarsi le maniche?... o come al solito sono cose con '' interessi'' piu grandi di noi?......
o piu semplicemente siamo in italia?, dove il piu furbo la spunta e i poverecci si spaccano il cu.o per poter tirare la carretta?
ma allora dove sta la giusta via di mezzo?
ecco, secondo me questo e un grande quesito da filosofi........ in attesa di una soluzione, con rammarico continuereno a partecipare al gioco del ''tiro alla fune'' o a quello dello ''scarica barile'' Crying or Very sad

_________________
siamo ignoranti ma l'educazione c'e l'hanno imparata!!!!!! ( Fero )
avatar
molecular

Numero di messaggi : 216
Data d'iscrizione : 10.03.08
Età : 40
Località : quà e là

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Piove maremma ladra

Messaggio  Ladyhawke il Lun 16 Giu 2008 - 15:35

..non più tardi di ieri mol..sarei stata in accordo con le tue parole....poi avvengono dei fatti...rari...che ti fanno sperare e credere che qualcosa si muova e che anche chi di solito lavora a testa bassa e abitualmente lo prende in saccoccia....ha i suoi momenti ...bellissimi momenti di luce....

_________________
veni vidi vici
avatar
Ladyhawke

Numero di messaggi : 461
Data d'iscrizione : 12.03.08
Età : 54
Località : longone

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

DEMOCRAZIA

Messaggio  eraclito il Mar 17 Giu 2008 - 12:16

Storia della Democrazia


C'era una volta un gruppo di persone potenti. Esse avevano tanti soldi, tantissimi soldi, quasi tutti i soldi del mondo, e naturalmente per questo motivo volevano comandare loro. Ma erano comunque troppi, ed erano costretti ad ammazzarsi l'uno con l'altro, pur di arrivare a gestire quel potere. Un giorno ad uno di loro - il più saggio di tutti - venne un'idea folgorante.-.Scusate, fermiamoci un attimo - suggerì questo - Perchè invece di continuare ad ammazzarci per comandare, non facciamo un pò per uno? E già! - lo schernì un altro - Come decideremo quando e a chi tocca, senza tornare a litigare come prima?
Lo lasceremo decidere al popolo - rispose il saggio illuminato - Ci divideremo in gruppi diversi, ben definiti, con una bandiera ed un nome diverso, ...... e ciascuno farà appello a certe peculiarità ben precise della natura umana, che si riscontrano in tutti i popoli del mondo.
Ad esempio? - fu chiesto. Ad esempio il senso del dovere - continuò il saggio - oppure la presunzione, oppure l'anelito di giustizia, oppure l'ingordigia, oppure il timor di dio, oppure ancora il senso di fratellanza. Ciascuno risponderà in maniera diversa ai vari appelli, e così si aggregheranno a loro volta da soli, convinti di farlo in piena libertà.
Ci piace - dissero tutti in coro - D'accordo, si faccia questa cosa.
Era nata la democrazia.
Alcuni di loro iniziarono così ad andare in piazza a gridare "Roma ladrona", altri lo fecero intonando "Viva Marx, viva Lenin, viva Mao-Tze-Tung", altri ancora sussurrando nei confessionali "il signore dio tuo vuole che tu non ti sbilanci troppo nè a destra nè a sinistra."
Andarono avanti così per lungo tempo, a far finta in qualche modo di propagandare due cose diverse, ma ad ogni giro elettorale la gente restava sempre più confusa. Nel frattempo, era arrivato internet. I primi naviganti si avventurarono cauti per quel mare infido, ma scoprirono presto che non era affatto infestato da pescecani come si diceva. C'era soprattutto gente come loro, confusa come loro, che non capiva più cosa volesse dire essere "di destra" o essere "di sinistra". Confrontarono le proprie idee, discussero animatamente, si accapigliarono a dovere, finchè scoprirono che, a dispetto della politica, della propaganda colorata, di santi dispensatori di falsi miracoli, gli uomini vogliono più o meno tutti le stesse cose - un lavoro che li soddisfi, una famiglia di cui circondarsi, salute, sicurezza e rispetto per loro e per il proprio paese - e che ci sono a disposizione abbastanza risorse da poter godere tutti in maniera soddisfacente.
Basta che i politici la smettano di prendere sempre la fetta più grossa!
avatar
eraclito

Numero di messaggi : 26
Data d'iscrizione : 11.03.08
Età : 76

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Piove maremma ladra

Messaggio  visir il Gio 19 Giu 2008 - 23:13

..da applausi, vecchio nonno... da applausi.....
avatar
visir

Numero di messaggi : 267
Data d'iscrizione : 10.03.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

ALLARMI...ALLARMI!

Messaggio  eraclito il Sab 21 Giu 2008 - 17:53

Oggi noi Elbani tra , politici , presidenti, regione provincia e ambientalisti possiamo stilare un motto….. Siamo “quasi liberi”.

Una posizione che contraddice il diritto alla libera scelta, una posizione che ci condanna al purgatorio della quasi libertà, che poi, guardando la cosa da un punto di vista offuscato dal pessimismo, assomiglia maledettamente ad una condizione di “semi-schiavitù” un groviglio di malcelate imposizioni e costrizioni che interferiscono nella vita privata e pubblica, che gravano come una cappa asfissiante sul diritto al proprio pensiero, al proprio territorio e sulla futura economia della propria isola , che riducono l’esistenza associata dei cittadini, magari in cerca di un proprio diritto ad una defatigante gimcana a caccia ( come ultima spes) dell’amico potente oppure in mancanza di amici degli amici, all’autorizzazione prescritta dai regolamenti che vanno dalla scartoffia burocratica al cavillo liberatorio o se preferite alla bugia di comodo.
Siamo “quasi liberi” si sente mormorare ovunque; prendete i dovuti e opportuni parametri e troverete la conferma che gli attuali politici & ambientalisti ci hanno regalato fino ad oggi la possibilità di restare soprattutto in silenzio inchiodati nel regno mediocre della nostra isola.
Un potentato che s’intrufola dappertutto, che ha messo le mani sull’Elba espandendosi come metastasi, insediando i “suoi uomini” nei posti strategici escogitando trame e autorizzando i sospetti su un uso dissennato del denaro pubblico, insomma “non si muove foglia che il grande cocomero non voglia” E così stiamo passando lentamente ma inesorabilmente dalla sindrome da paese decisamente “quasi non libero” ad un visibile e tangibile stato di regime. Questo stato di cose è vecchio e ripetitivo ognuno ne è al corrente ma nessuno esce allo scoperto, se ne parla nei blog, nei bar, dal barbiere, al mercatino, oppure all’osteria, la protesta ed il dissenso sono vivi nella cittadinanza ma sono espressi nei luoghi sbagliati e reclamati sottovoce, chi si azzarda a scrivere o parlare “fuori dalle mura maestre” viene immancabilmente zittito o querelato, altri chinano vergognosamente la testa in cambio di piccoli favori , Insomma ognuno per una ragione o per l’altra ma sempre “pro domo sua ” si schiera con i più forti e solo il povero pantalone rimane isolato ed inascoltato, esposto al massacro smoccolando sottovoce forse per paura, forse per ignoranza o soprattutto.............. per vigliaccheria, insomma guai a parlare o esprimere un parere personale contrario a chi cerca di spacciare una inverosimile verginità….ma per adesso contentiamoci , in fondo , siamo…”Quasi liberi
Domani è un altro giorno e speriamo....... che non ci sia ancora qualche novità..
avatar
eraclito

Numero di messaggi : 26
Data d'iscrizione : 11.03.08
Età : 76

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Piove maremma ladra

Messaggio  visir il Mar 24 Giu 2008 - 20:42

temo che la giusta definizione sia "un po' meno che quasi liberi", caro Eraclito.... Sad
avatar
visir

Numero di messaggi : 267
Data d'iscrizione : 10.03.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Piove maremma ladra

Messaggio  visir il Ven 18 Lug 2008 - 21:26

LIBERTA? LIBERATE ELUANA.

avatar
visir

Numero di messaggi : 267
Data d'iscrizione : 10.03.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Piove maremma ladra

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum