SPOON RIVER

Andare in basso

SPOON RIVER

Messaggio  mauro meoni il Mer 19 Mar 2008 - 23:28

ANTOLOGIA DI SPOON RIVER

A volte Portoferraio sembra davvero la Spoon River di Mastersiana memoria, anche se meglio si adatterebbero le atmosfere del rifacimento dell’antologia stessa, quel “tutti morimmo a stento” di De Andre’che rende piu’Pasoliniane le americane leggende di Lee Masters. Un paese che vive della memoria di se stesso, ormai perduta in litografie ingiallite e custodite da antichi guardiani silenti , che le nascondono in biblioteche perdute scordandosi di tramandarne la portata storica.
Forse per ironia della sorte e del destino, solo chi è morto davvero è piu’ricordato dei vivi, che si trascinano in un sonno nebbioso quasi vittoriano, affidando le loro emozioni a sparuti momenti sempre piu’dilatati tra feste paesane , girotondi dietro a Befane in fiamme, e coriandoli che finiscono in fuochi d’artificio, luccicanti e fosforescenti, ma tristi al momento della loro caduta in un acqua torba che li ingoia avidamente. Navigando di notte le fortezze sono ormai cadute, e invece di custodire pare che vogliano impedire la fuga a dei colori che si nascondono in attesa della loro rivincita..colori sopiti immersi in un perenne grigio che dalle tele esce e si appropria delle giornate, dei viali alberati, delle foglie secche, delle biciclette rugginose, del pallone di pezza, della strada lastricata e umida, della tenda che sbatte, del suono della sirena del traghetto sempre piu’lontana, del profilo dello scoglietto e del faro che si spenge pigramente, della nonna che guarda la bambina e si riflette nei suoi stessi occhi.
In un lampo a Portoferraio è sera, ma non subito come direbbe Montale , ci vuole tempo prima del riposo, in un agonia di colori dobbiamo aspettare e stillare ogni ultimo raggio di tramonto che sfiora le case di pietra e quell di cemento, e scappa da quelle di acciaio e scivola sull’asfalto nascondendosi dietro l’ultimo angolo dell’ultimo viale dell’ultimo spiraglio di paese , fino a sparire assonnato. E infine qualndo cala la tenebra i colori della notte si fondono nella sua memoria e tutto diventa come dovrebbe essere, una tela in cui pennellate di luce si mescolano a acquarelli di blu cobalto che escono a forza da un pennello antico mosso con sapiente mano da un pittore che dipinge cieco, affidandosi solo alla sua memoria , scoprendo che è piu’colorata di un opaco presente…

mauro meoni

Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 15.03.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: SPOON RIVER

Messaggio  visir il Gio 20 Mar 2008 - 11:38

..inutile... quando vuole, il Meoni è proprio bravo..... però... chissa perchè... ma m'ha fatto venire in mente una cosa... su questo forum... manca Ivory... lei se ne sarebbe sicuramente accorta, che un dettaglio non quadra..... Sad
avatar
visir

Numero di messaggi : 267
Data d'iscrizione : 10.03.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: SPOON RIVER

Messaggio  visir il Ven 18 Lug 2008 - 20:45

EH, L'ESTATE.. ANCHE IL MEONI è IN LETARGO...
avatar
visir

Numero di messaggi : 267
Data d'iscrizione : 10.03.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: SPOON RIVER

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum